Copenhagen, “quanti anni avrai nel 2050?”

 

AAA-Unita

unita 2050Alla fine i giovani delle ONG per attirare l’attenzione dei media si sono messi in mutande all’esterno del Bella Center, protetti dal freddo solo da una sciarpa arancione. Dello stesso colore all’interno sono le magliette con cui viene rilanciato ai negoziatori un messaggio già lanciato l’anno scorso a Poznan: “Quanti anni avrai nel 2050?”.La domanda è rivolta ad una classe politica matura che sembra nei fatti mostrare scarso interesse per i diritti di chi nel 2050 avrà la loro età. E con la stessa maglietta in plenaria una ragazza africana attacca i paesi sviluppati: “il 20% del mondo ha prodotto il 60% delle emissioni di CO2 in atmosfera” e poi rincara la dose “i vostri miliardi non sono abbastanza per pagare le nostre bare”.

La giornata di ieri è ruotata ancora attorno alla richiesta delle Isole Tuvalu di valutare la reale possibilità di un accordo legalmente vincolante a Copenhagen da affiancare al Protocollo di Kyoto, che il G77 spera ancora di vedere ratificato dagli USA di Barak Obama.
Su questo la Ue manifesta un comprensibile scetticismo. Non cede però dalla propria richiesta di realizzare un tavolo contestuale con USA e le principali economie emergenti, per definire i nuovi obiettivi di riduzione al di là dei confini dell’attuale Protocollo di Kyoto.
Per fare questo è però necessario che si stabiliscano a priori chiari regole sulle emissioni dalle foreste e dai diversi usi del suolo, in grado di spostare significativamente l’ammontare delle emissioni complessive di gas serra dei diversi paesi.
Importanti progressi si sono registrati, invece, sul fronte del trasferimento di tecnologie.
Un documento di alcune economie emergenti in risposta a quello danese di martedì ha movimentato ieri il dibattito, ma sembra destinato a sgonfiarsi nei prossimi giorni come uno dei tanti estratti dal cilindro per fare pressione sui tavoli negoziali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...